IL NEMICO

Ho sempre pensato che ogni atto terroristico sia un atto di vigliaccheria. Farsi saltare in un luogo di culto, in un ristorante, dove c’è maggiore concentrazione di persone sacrificandosi per un ideale o una fede, qualunque essa sia è pura viltà. Non è un tuo nemico quello che uccidi, è solo la tua vittima. Il nemico si affronta ad armi pari, se proprio si deve. Non c’è pace nel mondo, abbiamo inventato la guerra lampo che dura da anni. Vogliamo esportare la democrazia come se fosse un bene commerciale e non un lungo travaglio culturale. Vogliamo l’indipendenza della Padania perchè il Sud deruba il Nord, ed anche questo luogo comune è stato smentito. Adesso l’attentato alla scuola di Brindisi…è troppo! Troppo per un Paese democratico, troppo per un popolo che ha sempre lottato contro qualche usurpatore. La mia impressione è che l’italiano sia il peggior nemico di se stesso. Non conosciamo la nostra Storia, nemmeno ci indigniamo più quando scopriamo l’ennesimo ladrone. Sopportiamo l’ingerenza di uno Stato, quello Vaticano, che ci costa soldi e rabbia, due pesi e due misure. Basta, nessun genitore merita la morte di un figlio, a nessuno possiamo chiedere la stessa forza di Dio che ha consegnato suo Figlio per la salvezza dell’uomo, ma c’è stata poi questa salvezza dell’uomo? Preghiamo per i genitori di Melissa, sperando che trovino conforto nella fede. Confidiamo nella guarigione delle ragazze colpite. Vogliamo persino credere che almeno stavolta ci sia un colpevole (avete presente i processi per le varie stragi in Italia? Avete mai capito se c’è un colpevole?). Abbiamo il diritto di credere i nostri figli al sicuro, noi dovremmo sentirci al sicuro, questo dovrebbe garantire la Democrazia. Mandiamo soldati all’estero, compriamo aerei modernissimi…poi bastano 3 bombole di gas per tentare una strage. Mi dispiace per l’inutile sacrificio di Melissa, nessuno vuole fare l’eroe e giocarsi la vita. Fosse mia figlia, mi spiace dirlo, griderei Vendetta.

Maria Attanasio

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/31/il-nemico/trackback/

RSS feed for comments on this post.

11 commentiLascia un commento

  1. Cara Maria,
    Comprendo e condivido il tuo sdegno per delle morti ingiuste e per tutto quello che non va nel mondo. Ma penso che comunque l’odio generi odio, anche se sotto il vestito buono della vendetta…..Anche la terra che trema tenta di scrollarci di dosso, come ospiti non piu’ graditi e di farci capire che non possiamo continuare cosi’……
    Io credo solo nell’amore e nella solidarietà come unica via di salvezza per l’uomo, credo che solo un cambiamento radicale dei valori in cui oggi crediamo, denaro, sesso e potere, possa farci rinsavire e non precipitare nell’autodistruzione totale. Alleviamo i nostri figli per un mondo migliore, utopia forse, ma qualcuno, prima di noi, il mondo l’ha cambiato davvero! Che si chiami Gesù, Budda o chissa’ come, che sia o no Figlio di Dio, qualcuno ci ha provato; noi proviamo solo a non dimenticare il bene accecati dal male.

  2. L’uomo è il peggior nemico dell’uomo e sarà sempre così se alla base di ogni cosa si metterà la violenza. Violenza inaudita contro persone inermi, contro nemici che sono spesso solamente nella mente di chi compie l’atto terroristico. Violenza troppo spesso coperta con il nome della fede ma che di fede non ha proprio nulla.
    Non vendetta, ma giustizia quella si. Giustizia vera, giustizia che punisca in maniera esemplare chi si arroga il diritto di togliere la vita ad altre persone. Ma sempre più spesso questa giustizia rimane solo un’invocazione, una parola alla quale non viene dato corpo. Sentiamo dopo anni ed anni che molte stragi non hanno ancora un colpevole, eppure ci sono i colpevoli, eccome se ci sono, ma chissà perché non vengono mai trovati. Forse coperti da fonti troppo in alto la fanno franca, perché sono solo gli esecutori materiali, ma i veri mandanti chissà chi sono… resterà ancora una volta un mistero.
    Io spero che chi ha agito così barbaramente a Brindisi venga catturato e condannato severamente, solo così Melissa avrà la giustizia e come lei tanti altri la stanno attendendo. Fermare queste mani grondanti sangue affinché non riescano a farne scorrere altro…

  3. Si, attendiamo giustizia.
    Graziella

  4. Quando qualcuno, a qualunque titolo, ti uccide un figlio, non ti interessa più il buon vivere, o la giustizia, non ha più alcun senso il giusto e lo sbagliato, a tua figlia non dovrai insegnare più niente, perché non c’è più. Quindi sono d’accordo con Maria: in questo caso non avrei alcun dubbio su ciò che vorrei e contro ogni senso civico e morale, io vorrei vendetta, non giustizia! Quello che seguirebbe dopo non avrebbe più alcuna importanza.

  5. Chiunque di noi vorrebbe giustizia. E sarebbe meglio
    ripristinare la pena di morte, in caso contrario….

    • ….. i lavori forzati a vita. Ma in Italia è un’utopia,
      perché è diventata un paese corrotto.

  6. come si può parlare di “Pena di morte”! Assurdo…
    aurelia

    • concordo Rosy

  7. Il problema vero è che sono anni che noi subiamo e accettiamo quasivoglia :pensate anche solo al bailamme per l’Aquila e ora è tutto fermo ed il popolo distrutto dentro.Non credo quindi che la risposta a tutto ciò sia certo la pena di morte che laddove esiste non è neanche un deterrente e neanche credo alla vendetta individuale alla Charles Bronson, Spero e lo sottolineo che l’uomo in quanto essere pensante che è stato in grado di produrre opere sublimi e di lottare contro gli invasori e morire per il proprio paese esista ancora ….Un abbraccio a tutti .Tinti

    • Non mescoliamo le tragedie
      Il terremoto non c’entra con la strage del mostro

      • Certo non mescoliamo ma anche la tragedia dell’Emilia poteva essere meno drammatica se si pensa che in Giappone vivono scosse di tale portata spessissimo e nulla crolla.Si parla sempre dell’uomo comunque.Ciao
        tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: