E’ caduta la linea

 
 
 
Pronto? Paolo?
     Sì, pronto, chi parla?
Prova a indovinare chi sono.
     Mah, non saprei, la voce sembra bella..
Sono Flora..
     Flora? Ma pensa.. Come stai?
Sto bene, mi son sposata.
     Io ancora no..Ti ho pensato tanto..
Sì, ho sposato un operaio della Fiat.
     Bene. Sono contento, ti vuol bene, sei felice?
Abbiamo un figlio, e l’ho chiamato Paolo.
     Ma come? Come me? Perché?
Forse ti volevo ancora bene, ma eri troppo geloso..
     Non dire sciocchezze, tu eri troppo allegra.
Ora sto bene, Carlo mi vuol bene.
     Allora auguri di felicità, bacia per me il bambino…
Mi suonano alla porta, devo andare..
     Aspetta, senti, ascolta…  ancora un poco…
Pronto, pronto… è caduta la linea.
.
Paolo Santangelo
.
Published in: on giugno 11, 2012 at 06:57  Comments (22)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/06/11/e-caduta-la-linea/trackback/

RSS feed for comments on this post.

22 commentiLascia un commento

  1. Meno male che non ti chiami Oronzo ….ahahahahahah (scherzo, ovviamente) . Carina …mi sa di vecchie “marachellate”
    Un cordiale saluto
    Ciro

    • Hai ragione, ma io ci credevo. Paolo.

  2. Telefonata dal retrogusto appena amaro per qualcosa che avrebbe potuto essere. Peccato che, dati i tempi, l’operaio della Fiat ha più di un motivo per essere preoccupato.

    • Grazie Lorenzo per il gradito e centrato commento.
      Oggi l’operaio della Fiat è in pena. Ma io ti parlo di
      cinquant’anni fa.

  3. Simpaticissima 🙂 un caro saluto Michela

    • Grazie Michela,
      la mia vita sarebbe potuto essere diversa.
      Un abbraccio, Paolo.

  4. Caro Paolo, veramente deliziosa e originale dove traspare un pensiero dolceamaro.
    Un abbraccio
    Graziella

    • Grazie cara Graziella per il commento.
      E’ dolceamaro perché contiene un rimpianto.
      La mia vita sarebbe stata diversa se avessi
      sposato lei. Ma chissà quanti tradimenti.
      Un abbraccio
      Paolo.

  5. Un piacere da gustare …grazie caro.Tinti

    • …e un ricordo da pensare.
      Grazie bambolina.Paolo.

  6. Chissà, forse tutto per te sarebbe stato diverso, ma non è detto che sarebbe stato migliore…
    Un abbraccio, Pat

    Inizialmente avevo pensato che volesse svelare che il figlio si chiamava come il padre ma che poi le fosse mancato il coraggio… 😳

    • Grazie Pat, del commento.
      No. A quei tempi non si usava ad avere rapporti
      completi prima del matrimonio ed io ho tentennato
      troppo. Non ero troppo sicuro. E, forse, ho fatto
      bene…
      Un abbraccio, Paolo.

  7. Caro Paolo …
    siamo guidati da un destino che gioca con noi.
    la tua telefonata é molto significativa.
    ciao
    un caro saluto
    Giuseppe

    • Grazie caro Giuseppe, del commento,
      l’ho sempre detto che esiste un libero
      arbitrio condizionato da fattori che
      esulano dalla nostra volontà.
      Ergo non esiste una completa libertà.
      ciao
      un caro saluto
      Paolo

  8. eh, caro Paolo, gli amori che non finiscono mai… non finiscono mai… e un tu tu tu dall’altra parte e noi ancora a parlare restiamo sospesi, anche quando si sa che non poteva andare
    un caro saluto Alessandra

    • Hai ragione, Alessandra.
      Era stata una sua iniziativa ed io, allora ventiquattrenne,
      avrei voluto vederla un’ultima volta.
      Grazie per il tuo interessamento, sempre gradito,
      un altrettanto caro saluto,
      Paolo.

  9. “Os loquitur ex abundantia cordis” … tanto più se un amore …sognato…vagheggiato…agognato… resta un “sogno” per tutta la vita e, dunque, come tale, intatto, puro, perfetto… come possono esserlo solo i sogni, così lontani dalle noie quotidiane. E l’ intensità dei tuoi versi lo attesta! Un cordiale saluto Maria Rosaria

    • Oh, dolce moranie..sei intervenuta anche tu,
      grazie molte. Sai l’ho lasciata io e poi mi
      ha abbandonato lei. Diciotto anni. Facendomi
      telefonare da suo padre di non insistere a
      volerle ancora parlare, sennò mi avrebbe
      denunciato per molestie..
      Non ho più richiamato.
      Cordialità, Paolo.

      • … c’est la vie…! Banale? Non direi, è soltanto un guardare alla vita con un sano senso del reale.
        Ciò che ci conforta tuttavia è che, al di là di tutto, i veri sentimenti restano ed …in perenne divenire… si trasformano in poesia!
        Cordialmente Maria Rosaria

  10. Un amore sfuggito, e un tocco impagabile di Poeta.
    Un caro saluto

    Maristella

    • Grazie Maristella del commento.
      Come dice il proverbio “ogni lasciata è persa!”
      E giustamente, come dice Maria Rosaria, con
      il tempo, si può trasformare in poesia.
      Cari saluti,

      Paolo.

  11. Reblogged this on PRIMO CREATORE.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: