L’infinito mutare

La sabbia del tempo non ci appartiene:
modella i nostri giorni come pare al vento
che subito se la riprende
portando con sé i granelli dell’infinito mutare.

Simone Magli

Published in: on giugno 24, 2012 at 07:18  Comments (9)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/06/24/linfinito-mutare/trackback/

RSS feed for comments on this post.

9 commentiLascia un commento

  1. Perfetta Simone verità sacrosanta. Ottimo aforismo. Paolo.

  2. Stupenda immagine della sabbia, stupenda considerazione sul tempo.
    Complimenti, Simone!
    Sandra

  3. molto bella!

  4. ottima sintesi, complimenti

  5. “La sabbia del tempo non ci appartiene:” Si Simone,oggi non ci appartiene ma rimane il simbolo che segna il tempo, i minuti che passano. “come scorreva la calda sabbia lieve/ entro il cavo della mano in ozio” cosi scriveva D’annunzio. bellissimi i tuoi versi,Rosy

  6. “Il tempo mi è scivolato addosso ed io l’ho fatto cadere…adesso posso solo consolarmi nel flash di un ricordo…”

  7. Una sintesi perfetta Simone, che ci fa capire che il tempo scorre veloce tra le dica come sabbia
    Complimenti
    Ciao, Patrizia

  8. in ritardo mi accodo alle lodi :ottima sintesi!tinti

  9. Stupenda!
    Graziella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: