Impotenza

Vorrei tuonare dal microfono in piazza
parole scandite da rabbia profonda.
Scagliare formelle strappate alla storia
sotto i portici della memoria.
Poi, come un osso spolpato,
mi stenderò fachiro sul letto di pena
cercando una fuga nel filo spinato.

Lorenzo Poggi

Published in: on giugno 30, 2012 at 07:16  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/06/30/impotenza/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Io con te…GRAZIE!tinti

  2. Poesia dalle immagini forti, che quasi stridono, in sintonia col tema trattato.
    Sandra

  3. Una gran voglia di urlare tutto il proprio dolore e disappunto ma nello stesso tempo erompe fortemente un senso di grande impotenza che stride con questa voglia, che toglie praticamente le forze
    Splendida Lorenzo, complimenti
    Patrizia

  4. Bellissima!
    Graziella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: