Con la catena ferma

Stretto dalla nebbia
come un raggio
chiuso nel cerchio
imbocco l’orizzonte
che conosco
e riconduco il cuore
dove fui tentato dalla vita
per una riga dolce
di memorie…
questo rammentare
penetra l’onda
di un qualche episodio,
procedo zoppicante
lungo l’itinerario
coi propositi
di mutare gli articoli
riesumando i morti
dalla pendice
dove posso volare
con lo sguardo
senza precipitare.

Giuseppe Stracuzzi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/07/10/con-la-catena-ferma/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Bellissimo questo ricordare, questo guardare al passato, questo guardarsi dentro, detto con intimo riflettere e reso con alta poesia. Complimenti Giuseppe. Piero

  2. molto bella, pure la chiusa… ciao Giuseppe
    aurelia

  3. un contemplare profondo espresso con intensa poesia
    Il Passero

  4. Profondamente bella ,come sempre.Tinti.

  5. Stupenda e profonda.
    Un saluto
    Graziella

  6. Stupenda, molto intima e profonda
    Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: