Rose ai pilastri

Rose ai pilastri, rose lungo i muri
e dentro i vasi, da per tutto rose
che sbocciano fiammanti e sanguinose
come ferite sopra i seni impuri.

Rose thee dai bei labri immaturi
dalle fini ceramiche untuose,
rose di siepe, rose rugiadose
avvinghiate ai cancelli e ai vecchi muri.

Eruzione di rose nei giardini,
di rive sanguinose ed odorose,
vive e rampanti per la mia ringhiera.

Rose e rose ne i miei vasi murrini
rose odorose, rose sanguinose
rosee bocche della primavera!

ANDREA ZANZOTTO

Published in: on agosto 18, 2012 at 07:41  Comments (3)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/08/18/rose-ai-pilastri/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Non ho parole. Un sonetto che sgorga dai muri, dalle siepi,dalle ringhiere e non ti accorgi nemmeno che è strutturato. “rose
    che sbocciano fiammanti e sanguinose come ferite sopra i seni impuri”.
    è di una bellezza indicibile!

  2. Zanzotto è veramente grande ,lascia quasi interdetti…tinti

  3. mi potete dire l analisi della poesia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: