Corona di grani

Conto alla rovescia gli anelli del silenzio
uno ad uno si susseguono
prima i sussurri poi i gridi, sino all’ultimo
amen.
Le mani si uniscono al petto
consolandosi l’un l’altra
l’unica preghiera sopravvissuta alle tenebre
sono le bugie che sanno guardarsi negli occhi
contemplandosi a vicenda.
Vorrei precipitare dalla fasulla cima
in cui tutto si crede d’esser guardato dall’alto
ove la forza è solo un lenzuolo di sangue
che nessuno osa più contendere.
quell’illusione d’essere invincibile
come miti delle favole. appunto, miti
destinati a vivere a discapito di chi muore
senza orme.

e gli scheletri van girando in cerca dei lori corpi
in un cimitero di anonimato
ove si vive anche la vita.

Anileda Xeka

Published in: on settembre 30, 2012 at 07:45  Comments (9)  

Morte di un ciliegio

.
Lentamente
mi lasci…
solo
due braccia monche
e un ciuffo
di foglie gialle
tendi
al cielo.
Amico
dell’età più bella
quando
i sogni
galleggiavano
nei miei occhi
e tu avevi
tenera corteccia
perlacea.
Tutto passa
e muta…
non ci saranno
altre primavere
sotto
il tuo vaporoso
ombrello.
.
Graziella Cappelli
.
Published in: on settembre 30, 2012 at 07:44  Comments (11)  

E se non puoi la vita che desideri

E se non puoi la vita che desideri
cerca almeno questo
per quanto sta in te: non sciuparla
nel troppo commercio con la gente
con troppe parole in un viavai frenetico.

Non sciuparla portandola in giro
in balìa del quotidiano
gioco balordo degli incontri
e degli inviti,
fino a farne una stucchevole estranea.

KONSTANTINOS PETROU KAVAFIS

Published in: on settembre 30, 2012 at 07:33  Comments (9)  

Guardando le stelle

affacciato alle stelle
fruisco uno spettacolo
che allaga
il cuore,
nel buio cielo
accese candeline
a vento che le sfiora
trapuntano
diamanti
di messaggi cifrati
incastonati…
un codice diretto
tra Dio e cuore
che la mente
si affanna a decrittare.

Giuseppe Stracuzzi

Published in: on settembre 30, 2012 at 07:04  Comments (9)  

Non dirmi mai

 
Una promessa di cruda verità
pur se di spada ferirà i sogni
un giuramento di libertà
in voli sciolti da remore e catene.
 .
Ogni volta la tua voce è un canto
che seduce l’anima in attesa
ed il tuo riso è per me pianto
di commozione in dissimulato fiato.
 .
Non dirmi mai che è l’ultimo saluto.
Sorridi celiando delle mie paure
capirò dal tremito di voce
la nuova rotta del tuo libero volo.

Elide Colombo

Published in: on settembre 30, 2012 at 06:56  Comments (6)  

Se ricordo

Se ricordo
distese marine azzurre
selvaggio sole sulle dune
fresche sere profumate
trepide aurore mattutine
è bello riassaporare
quei momenti di serena pace.

Se ricordo
il sorriso tuo splendente
i capelli sbarazzini al vento
è bello ridestare
il calore dell’amore
quando mano nella mano
si sognava l’avvenire.

Se ricordo
il primo vagito
frutto del nostro amore
è più bello rivivere
quei momenti di felicità.

È bello ricordare
senza vivere di ricordi.
È bello ricordare
per dare slancio alla vita.
È bello stare insieme a te.

Nino Silenzi

Published in: on settembre 30, 2012 at 06:51  Comments (9)