Nostalgia

(Dedicata ad una donna)

 
Bambola di cenci
fuori moda
persa in poltrona.
Hai perduto
i cappelli di sole
i nastri le gale.
 .
Muta e assente
– il cincischiare la veste –
spezza il silenzio.

Graziella Cappelli

Published in: on dicembre 16, 2012 at 19:22  Comments (7)  

Nessun dorme

Shadows
 
per vedere tra le ombre
sagome nere
vengono avanti
scostano il velo
accesso mancante
alla porta del mistero…
Anime in attesa
si intravedono
colme di spirito
di corpo vuote
ai vivi guardano
perché non muoiano…
Carezzano le tempie
con notturne visioni
o fan tremare il sonno
con sensazioni
di baratro
giù precipitano…
Immagini empie
affaticano la mente
vorrebbe dormire
ma il corpo trema 
poteva sprofondare
trattenuto per un pelo…
Sul precipizio
guarda in basso
provoca collasso
vedere l’accadere
circostante congerie
per cui morire…
Non è la fine
per cui si trema
ma come arrivare
alla fine fa tremare
povere le membra
scosse dal timore…
E oltre la porta
l’anima guarda
ferma sulla soglia
del timore spoglia
nulla può fermare
lo scorrere di fiumare…

Antonietta Ursitti

Published in: on dicembre 16, 2012 at 07:42  Comments (4)  

La più bella

I.
Ma bella più di tutte l’Isola Non-Trovata:
quella che il Re di Spagna s’ebbe da suo cugino
il Re di Portogallo con firma sugellata
e bulla del Pontefice in gotico latino.

L’Infante fece vela pel regno favoloso,
vide le fortunate: Iunonia, Gorgo, Hera
e il Mare di Sargasso e il Mare Tenebroso
quell’isola cercando… Ma l’isola non c’era.

Invano le galee panciute a vele tonde,
le caravelle invano armarono la prora:
con pace del Pontefice l’isola si nasconde,
e Portogallo e Spagna la cercano tuttora.

II.
L’isola esiste. Appare talora di lontano
tra Teneriffe e Palma, soffusa di mistero:
“…l’Isola Non-Trovata!” Il buon Canarïano
dal Picco alto di Teyde l’addita al forestiero.

La segnano le carte antiche dei corsari.
…Hifola da – trovarfi? …Hifola pellegrina?…
È l’isola fatata che scivola sui mari;
talora i naviganti la vedono vicina…

Radono con le prore quella beata riva:
tra fiori mai veduti svettano palme somme,
odora la divina foresta spessa e viva,
lacrima il cardamomo, trasudano le gomme…

S’annuncia col profumo, come una cortigiana,
l’Isola Non-Trovata… Ma, se il pilota avanza,
rapida si dilegua come parvenza vana,
si tinge dell’azzurro color di lontananza…

GUIDO GOZZANO

Published in: on dicembre 16, 2012 at 07:13  Comments (3)  

L’uomo e il poeta

Colonie di pensieri
nel buio della camera
mi legano al letto
impotente
mentre attendo con rabbia e speranza
un nuovo giorno.
Il poeta riesce a dipingere l’anima anche così,
ma l’uomo ha bisogno di luce e libertà
per poter amare.

Simone Magli

Published in: on dicembre 16, 2012 at 07:01  Comments (4)  

Tornerà

Falling Rose

Tornerà
quella rossa rosa
impettita
donatami
da innamorate e tenere dita?

Tornerò
a sentire nel cuore
il profumo di quell’amore?

Ora…
tutto è silente
e quei rossi petali
cadono
come foglie lente.

Ora…
tutto appare sfumato
come fosse da un velo
ammantato.

Dorme la rosa
sotto le ciglia dorate
attendendo primavere future
di rosso nuovamente
pennellate.

.
Sandra Greggio

Published in: on dicembre 16, 2012 at 06:51  Comments (14)