Diversa

Arcobaleno3

Scrivo per salvarmi
per scaldarmi il cuore
per rivendicare la mia diversità
perché in questo sporco mondo
essere se stessi fa paura.
Scrivo
perché i mei pensieri sono diversi
perché ho idee ed emozioni
perché non esiste solo il bianco e nero.
Scrivo
la libertà di scegliere
-scrivo sottovoce-
quel tanto che basta
perché il mio messaggio arrivi
a chi vuol dominare le menti
togliere la dignità
ed il diritto ad essere felici.

astrofelia franca donà

Published in: on marzo 5, 2013 at 07:44  Comments (5)  

Un tempo lontano

L’infanzia mia la ricordo sempre
sopravvissuto
mi fu concesso tutto
anche di disobbedire

lì con mio nonno e mia nonna
ritrovai la vita
il giorno cominciava presto
con mio nonno a insegnarmi di piante
e a raccontarmi di giungle

là nell’africa nera dove lui era stato
a costruire villaggi a selciare il lastricato
alla fine di ogni sua fantastica avventura
sempre gli chiedevo
ma nonno c’ero anch’io? e lui con un sorriso
ma certo non ti ricordi, ti tenevo nel taschino

la sera
ero il primo ad andare nel loro lettone
alla destra il mio nonno che dormiva
e io che aspettavo la mia nonna che appariva
vestita con quei camicioni bianchi lunghi
immagine d’altri tempi ancora  la vedo

la sento con le sue fantastiche fiabe
altro che televisione, altro che caroselli
erano quelli i momenti più belli

Il Passero

Published in: on marzo 5, 2013 at 07:33  Comments (12)  

Pensieri e malinconie

Sgorgano note dalla roccia
con fare argentino e cascatelle
di sorrisi argentati.
Sembra un inizio una sorgente
ed è la fine d’un ciclo interrato.
Sembra l’inizio ma è un giro che torna
il mistero dell’acqua e della vita che porta.
Sulla riva del lago son vivo a osservare
cerchi concentrici che s’allargano
e vanno a perdersi nell’increspatura del vento.
Riprendo il mio mantello di malinconia
impalpabile come un macigno
se dirigo lo sguardo su queste immensità
attraverso il vetro dell’inverno.
Come un vecchio stregone mi accuccio
sulla cima del mondo per guardare dall’alto
questi aneliti di vita che salgono piano.

Lorenzo Poggi

Published in: on marzo 5, 2013 at 07:05  Comments (5)  

L’asteroide ha colpito la terra!

 
T’ho visto piangere
imprecare il destino
bestemmiavi te stesso
vittima della tua stessa volontà
 .
Il destino che non esiste
è il figlio dell’intolleranza
tu lo vinci con rassegnazione.
 .
La volontà ti pone in mano
quest’arma sappila adoperare
in lotta  lunga e difficile
ma la spada con la quale
combatti non si spezza
neppure sul granitico
blocco dell’impossibile.
 .
Questa forza ignota
non cessa di proteggerti
fintantoché  saprai educare
il tuo cuore insegnandogli a
conoscerla. Quale libertà dell’umano?
L’asteroide ha colpito la terra!

Paolo Santangelo

Published in: on marzo 5, 2013 at 07:05  Comments (10)  

Sassi

Sassi che il mare ha consumato,
sono le mie parole
d’amore per te.

Io non ti ho saputo amare,
non ti ho saputo dare
quel che volevi da me.

Ogni parola… che ci diciamo
è stata detta mille volte,
ogni attimo… che noi viviamo
è stato vissuto mille volte.

Sassi che il mare… ha consumato,
sono le mie parole
d’amore… per te.

GINO PAOLI
.
Published in: on marzo 5, 2013 at 06:53  Comments (2)