Albero di ciliegio

Cherrytree

precettore di versi sublimi
sei scuola di freschezza
nell’animo mio
moltiplichi i tuoi colori
con vocazione celeste
aspetti la nuova neve
che ti vesta di bianco.
ricco di pensieri
consegni nelle
pagine dell’aria
il romanzo di una vita
Abitante segreto
di una torre
un uccello profetico
grida nella pioggia
Pioverà tutto il giorno
nella piazza la solitudine
vestita di temporale
affonda là
dove il tempo afferra
il desiderio
dell’atteso presagio.

Marcello Plavier

Published in: on maggio 4, 2013 at 07:48  Comments (3)  

Un giorno

Diventerò adulta
un giorno.
Farò risplendere tutto il passato
in un foulard di stelle,
mentre il sole radioso
mi indicherà il presente.
Non guarderò più il mondo
con occhi stupiti
e di ogni cosa
avrò fatto esperienza.

Ma il cuore mai avrà un’età.
E mi farà ancora piangere
per ogni vita che nasce.

Sandra Greggio

Published in: on maggio 4, 2013 at 07:45  Comments (8)  

Bon compleanno, Roma!

Svéjate, Roma, e rinasci ancora
sippuro ‘nfra tanta sconfusione…
Dàtte na scrollata…ormai è ora!
‘N t’abbasta de sta ggiù a pecorone?

Lèvate da torno chi te zozza,
caccia chi te sta a mortificatte!
Basta a ffà la parte de chi abbozza:
sinnò ‘n finirai de ruvinatte.

Penza a quanno eri quer che eri…
Rinasci, e rimetti la corona
der Caput Mundi com’eri ieri,.
che pure oggi – vedrai – te dona!

Mèttete l’orgojo addosso e vai…
Spalanca l’occhi…’N te fa fregà!
Acciacca li vèrmini che ciai,
Chi ‘n t’ama…che possi rosicà!

Armando Bettozzi

Published in: on maggio 4, 2013 at 07:41  Comments (2)  

Immenso e rosso

IMMENSE ET ROUGE

Immense et rouge
Au-dessus du Grand Palais
Le soleil d’hiver apparaît
Et disparaît
Comme lui mon coeur va disparaître
Et tout mon sang va s’en aller
S’en aller à ta recherche
Mon amour
Ma beauté
Et te trouver
Là où tu es

§

Immenso e rosso
Sopra il Grand Palais
Il sole d’inverno viene
E se ne va
Come lui il mio cuore sparirà
E tutto il mio sangue se ne andrà
Se ne andrà in cerca di te
Amore mio
Bellezza mia
E ti ritroverà
In qualunque posto tu stia

JACQUES PRÉVERT

Published in: on maggio 4, 2013 at 07:11  Comments (2)  

Disagio

Tordo

soglia del bosco

il fantasma del gelo

l’occhio del giorno

chiude tra rami smorti

un vecchio tordo canta

Giovanni De Simone

Published in: on maggio 4, 2013 at 06:56  Comments (5)