Se tanto mi dà tanto

 
Un magrebino è stato condannato.
Il giudice era di certo un razzista:
lo spaccio di droga  solo una pista
per confinarlo nel suo giusto stato.
 .
Un ladruncolo è stato condannato.
Una sentenza di stampo classista
dato che il reo, che Dio l’assista,
non è che un povero diseredato.
 .
Questa è la logica di chi sostiene
essere un comunista il magistrato
che dal giudicare non si trattiene
 .
un potentato che tanto ha barato.
E si cerca di evitargli le pene
che la sentenza gli ha comminato.

Umberto Marinello

Published in: on ottobre 10, 2013 at 07:30  Comments (4)  

Liberi

Going away2
 
Non ho il coraggio
di cambiare,
la forza
per restare,
sospeso nel limbo
dei codardi
a spremermi la mente
e massacrarmi il cuore.
Ogni uomo
è libero di andare,
provateci pure
e senza mai voltarvi.

Gian Luca Sechi

Published in: on ottobre 10, 2013 at 07:30  Comments (3)  

Quanto, Dio, hai creato

Cento bicchieri

Quanto, Dio,
hai creato nella bellezza

e non trovo ragione
che d’un miracolo in lei

e non trovo ragione
di questa meraviglia
che rimane accesa
in assenza di luce

Dio, quanti occhi non dormono?

dimentico perfino di piangere
per osservarti

ho cento bicchieri battenti
che vuoto e colmo
d’amore

Antonio Blunda

Published in: on ottobre 10, 2013 at 07:21  Comments (3)  

Indivisibile

Atomo

Forte il vento e non mi culla affatto 
non sento il mare o l’onda che s’ infrange 

Non è ancora notte
solo vorrei scorgere 
un bagliore 

quel piccolo atomo 
rassicurante Universo 
nel fondo dei tuoi occhi 

e … ripararmi dalla pioggia

Pierluigi Ciolini

Published in: on ottobre 10, 2013 at 07:16  Comments (3)  

La vie en rose


Quand il me prend dans ses bras
Il me parle tout bas,
Je vois la vie en rose.Il me dit des mots d’amour,
Des mots de tous les jours,
Et ca me fait quelque chose.Il est entre dans mon coeur
Une part de bonheur
Dont je connais la cause.

C’est lui pour moi. Moi pour lui
Dans la vie,
Il me l’a dit, l’a jure pour la vie.

Et des que je l’apercois
Alors je sens en moi
Mon coeur qui bat

Des nuits d’amour a ne plus en finir
Un grand bonheur qui prend sa place
Des enuis des chagrins, des phases
Heureux, heureux a en mourir.

Quand il me prend dans ses bras
Il me parle tout bas,
Je vois la vie en rose.

Il me dit des mots d’amour,
Des mots de tous les jours,
Et ca me fait quelque chose.

Il est entre dans mon coeur
Une part de bonheur
Dont je connais la cause.

C’est toi pour moi. Moi pour toi
Dans la vie,
Il me l’a dit, l’a jure pour la vie.

Et des que je l’apercois
Alors je sens en moi
Mon coeur qui bat

§

Occhi che fanno abbassare i miei
Un ridere che si perde nella sua bocca
Ecco il ritratto senza ritocchi
Dell’uomo al quale appartengo
Quando mi prende fra le braccia

Mi parla a bassa voce
Vedo la vita tutta rosa
Mi dice parole d’amore
Parole di tutti i giorni,

E sento che qualcosa
E’ entrato nel mio cuore,

Una parte di felicità
Di cui conosco la causa
E’ lui per
Me, io per lui nella vita
Me l’ha detto, l’ha giurato sulla sua vita,

E fin dal momento in cui lo scorgo da lontano
Allora sento in me, il cuore che batte…

Notti d’amore senza fine
Una gran felicità che si fa largo
I fastidi, i dolori si cancellano
Felice, felice da morire

ÉDITH PIAF      (musica di Louis Guglielmi)

.

Published in: on ottobre 10, 2013 at 07:05  Comments (2)