Milano

Milano è un regalo da conquistare:
nasconde tesori nelle chiese
e verdi giardini nei suoi palazzi
ma le speranze di ogni cammino
le tiene chiuse in cassaforte
per chi conosce la combinazione
Milano è duro sudore
di notti bianche e giorni neri
sciacquati in poca acqua di Naviglio
Tutti hanno fretta di andare
e suggere vita da ogni suo istante
c’è chi si gode un’estate d’oro
mentre ai più tocca un autunno infinito
Milano è la culla di tutti gli eccessi
ti entra piano e ti prende alla gola
ogni viaggio è alla tua portata
anima e corpo pronti contanti
ti senti più forte più ricco più tutto
col tuo biglietto di prima fila
Milano è il sogno di luce
sbucato a un dicembre di nebbia
a quel buffo bambino
che dormiva sul sedile di dietro
Oggi lui può toccarlo davvero
quel presepe proibito di un tempo
senza stupore nè meraviglia
e cammina con passo distratto
tra le strade del Parco o di Brera
Perché questa è città di miracoli
come quei due nell’umido viale
Passeggiavano stretti li ho visti
mi sembrava di conoscerli quasi
lei e lui incontrati per caso
innamorati anche loro a Milano

Massimo Reggiani

Published in: on giugno 20, 2014 at 06:50  Comments (11)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2014/06/20/milano-3/trackback/

RSS feed for comments on this post.

11 commentiLascia un commento

  1. Grazie Massimo per questo gentile omaggio in poetici versi alla mia città : a Milano!

    ggc

    • Tu riesci a raccontare una città in tutte ke sue sfaccettature, dandole vita
      Tinti

  2. “sapessi come è strano sentirsi innamorati a Milano…” la tua bella poesia mi ha fatto ricordare la canzone cantata da Ornella Vanoni… I versi fanno passeggiare in quell’aria di città forse un po’ distaccata e nebbiosa ma poi prende e dona mille sentimenti… bravissimo, ciao
    aurelia

  3. Beeèla Max
    Le tue città …vivono
    come le Tue belle
    Ciao
    Il Passero

  4. I tuoi versi hanno la capacità di prenderti per mano e guidarti per l’affascinante città. Vivi le sue bellezze e respiri la sua aria. Un testo che si fa ascoltare volentieri.

  5. Metterò insieme le tue emozionate ed emozionanti poesie in appendice alla guida del TCI. Spero non ti dispiaccia. Un caro saluto e a presto. Carlo

  6. Che bella Massimo! Hai questa capacità descrittiva che entra nell’anima dei luoghi rendendoli vivi e un tutt’uno con il contorno e la gente! Veramente chapeau! Piera

  7. Non è certo “il campanilismo” che mi fa appludire a questa poesia che così bene illustra l’atmosfera di MIlano.
    “Perché questa è città di miracoli
    come quei due nell’umido viale
    Passeggiavano stretti li ho visti
    mi sembrava di conoscerli quasi
    lei e lui incontrati per caso
    innamorati anche loro a Milano”
    questo è l’aspetto saliente di Milano, per chi lo sa cogliere: una città cosmopolita che ti sa regalare angoli di itimità romantica incredibili.
    Mi hai fatto un regalo facendomi respirare un po’ d’aria di casa.
    Grazie!
    Elide

  8. Un bellissimo omaggio in poesia a Milano, è come essere presenti da tanto le tue parole descrivono bene i luoghi. Complimenti, Patrizia

  9. Massimo! che meraviglia! sembra di esserci. Poeticamente bella questa tua. con affetto Rosy

  10. caro Massimo, davvero tanti complimenti! come descrivi bene le città, con le loro varie umanità presenti.
    da giovane andavo spesso a Milano, e la ritrovo nelle tue parole, sommate ai ricordi miei personali, e alle suggestioni delle canzoni…
    un caro saluto, Alessandra


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: