Resterà senza titolo

.
I giardini della memoria
hanno camminamenti di sassi e croci
rifioriscono in coro
o muoiono in silenzio
assisto
da panchine deserte
all’inversione non concessa
solo postfazioni di minuti
all’inquieto vivere
                      .      
e guardo tracce d’arancio e oro
mi pettino di mille capogiri
a braccia alzate
trattini in successione
ridisegno una voce sulle labbra
hanno palpebre fisse le finestre
cortili ciechi
eppure
un soffio di malinconia da flauto
mi accarezza la fronte.
 .
Cristina Bove
Published in: on gennaio 29, 2015 at 07:49  Comments (7)  

Talvolta

quando il tempo si riversa

sulle costole

tra le orbite degli sguardi

ricompongo poesie

sgorgano versi

col mio sangue.

Aurelia Tieghi

Published in: on gennaio 29, 2015 at 07:47  Comments (10)  

Mio bene

Mio bene
.
Tenevo
la tua testa reclinata
fra le braccia
fratello
e c’era ancora di Lei…
l’odore nella stanza.
Fuggii nella notte
e piansi.
Barcollando
su vie di ricordi
ti rividi ragazzo
quando sui prati
volavi gli aquiloni.
Poi… la Luna
mi scivolò sul cuore.
.
Graziella Cappelli
 .
Empoli  29-12-14
Published in: on gennaio 29, 2015 at 07:11  Comments (9)  

Saperti irraggiungibile

Irraggiungibile

Saperti irraggiungibile, m’uccide.
Per le mie vele spiegate
fermo, come un vecchio porto,
in un dipinto – il mare.

Anileda Xeka

Published in: on gennaio 29, 2015 at 07:02  Comments (6)  

Stella

Stella che cammini, nello spazio senza fine
fermati un istante solo un attimo,
ascolta i nostri cuori caduti in questo mondo
siamo in tanti ad aspettare
donaci la pace ai nostri simili
pane fresco da mangiare
proteggi i nostri sogni veri dalla vita quotidiana
e salvali dell’odio e dal dolore
noi che siamo sempre soli nel buio della notte
occhi azzurri per vedere.
Questo amore grande, grande, grande
questo cielo si rischiara in un istante
non andare via, lasciati cadere
stella, stella mia resta sempre nel mio cuore.
Proteggi i nostri figli puri nella vita quotidiana
e salvali dall’odio e dal potere
come il primo giorno come nella fantasia
occhi azzurri per vedere.
Grande, grande, grande
questo cielo si rischiara in un istante
non andare via, non ci abbandonare,
stella, stella mia resta sempre nel mio cuore.

ANTONELLO VENDITTI

Published in: on gennaio 29, 2015 at 07:02  Comments (4)