Bigliettino

BILHETE

Se tu me amas, ama-me baixinho
Não o grites de cima dos telhados
Deixa em paz os passarinhos
Deixa em paz a mim!
Se me queres,
enfim,
tem de ser bem devagarinho, Amada,
que a vida é breve, e o amor mais breve ainda…

§

Se tu mi ami, amami sottovoce
non gridarlo da sopra i tetti,
lascia in pace gli uccellini
lascia in pace me!
Se mi vuoi,
infine,
deve essere delicatamente, Amore mio,
che la vita è breve, e l’amore più breve ancora…

MARIO DE MIRANDA QUINTANA

Published in: on marzo 18, 2015 at 07:15  Comments (2)  

Madre ingrata

Non mi par vero
dover rinunciare
a cotanta bellezza..
M’hai accolto
tra le tue braccia,
m’hai fatto dipingere
strati di cielo azzurro
e mari dove specchiarsi
senza indugio…
Ho vestito possente armatura
e impugnato
l’elsa d’una spada,
dal campo di battaglia
son tornata dieci
cento volte…
Ed ora che sul petto
medaglia onora,
mi presenti il conto
che ancora non ho chiesto…

Beatrice Zanini

Published in: on marzo 18, 2015 at 07:13  Lascia un commento  

Narcisismo

Beato te
che ti basti così tanto
che ti ami tutto quanto.

Michela Turchi

Published in: on marzo 18, 2015 at 07:12  Comments (5)  

Cuore eterno

Ho immaginato il cuore eterno

lampada magica

unica, indistruttibile

forza di luce

capace di rendere vero tutto

alimentare ogni inconsulto moto

contagiose stille di rabbia

meravigliose gocce di tolleranza

ho immaginato il cuore eterno

nelle mie notti di sabbia

ma nessun Aladino al mio fianco

solo olio lucente

solo olio di sudore

solo olio, ancora olio sorgivo,

olio di fiato celeste

ad ammorbidire le giunture

a rendere vere uniche intermittenze

a rendere quasi soffio di puro sogno

questo assurdo anelito d’amore.

Roberta Bagnoli

Published in: on marzo 18, 2015 at 07:11  Comments (3)  

Ode alla vite (e alla vita)

Prosperi dove il sole

alto sulla collina

bacia i suoi fianchi

e ne accarezza il grembo

dal sudore dell’uomo fecondato.

 

Dalle tue poppe il succo

dolce, caldo, fruttato

stilla a riempir le coppe

dell’amicizia, del culto, dell’oblìo

 

pure l’animo mio

quando affannato

annega le pupille nel bagliore

rosso del sangue tuo

 

si arrende al calice

e confida il suo amore.

Viviana Santandrea

Published in: on marzo 18, 2015 at 06:56  Comments (1)