Il negoziodellecaramelledaunsoldo oltre la sopraelevata

THE PENNYCANDYSTORE BEYOND THE EL

The pennycandystore beyond the El

is where I first
fell in love
with unreality
Jellybeans glowed in the semi-gloom
of that september afternoon
A cat upon the counter moved among
the licorice sticks
and tootsie rolls
and Oh Boy Gum
Outside the leaves were falling as they died
A wind had blown away the sun
A girl ran in
Her hair was rainy
Her breasts were breathless in the little room
Outside the leaves were falling
and they cried
Too soon! too soon!

§

Il negoziodellecaramelledaunsoldo oltre la sopraelevata
è dove per la prima volta
mi sono innamorato
dell’irrealtà
Le gelatine di frutta luccicavano nella penombra
di quel pomeriggio settembrino
Un gatto sul bancone si muoveva tra
bastoncini di liquerizia
e toffee al cioccolato
e Gomme Oh Boy
Fuori le foglie cadevano man mano che morivano
Il vento aveva spazzato via il sole
Una ragazza entrò trafelata
Aveva i capelli fradici di pioggia
Il seno senza fiato nella stanzetta
Fuori le foglie cadevano
e gridavano piangendo
Troppo presto! Troppo presto!

LAWRENCE FERLINGHETTI

Published in: on marzo 29, 2015 at 07:30  Comments (4)  

Torri violate

Come precarie lacrime

appese a rosee gote

rilucenti nel sole

ti spingono ad osare

sovrumane ambizioni.

ma tu dimmi: -Chi sfidi?

Le torri secolari

o questa insopportabile

tua terrena impotenza?

Sopra il tuo capo, nuvole

navigano leggere

e…vanno…imperturbabili

guardandoti annaspare

in cerca di conferme;

fluttuare vulnerabile

fra lo spazio ed il tempo.

Alfine tu saprai,

guadagnate le vette,

scavare negli abissi

più remoti del cuore,

del tuo cuore di uomo?

O sarà la conquista

ennesimo placebo

all’atavico sforzo

di somigliare a Dio?

 

Viviana Santandrea

Published in: on marzo 29, 2015 at 07:14  Comments (9)  

La forza delle donne

La forza dell’amore
è la forza della vita.
È la forza delle donne
che avvolge con i sentimenti
rotoli di mondo
andato in pezzi..
È la forza delle donne
che rattoppa
brandelli di carne
sciupata
dalla fatica di sempre,
dei giorni che si rincorrono
uguali e
spesso monotoni.
È la forza delle donne
nelle notti buie
sofferte e spoglie,
nei respiri rubati
e in fretta dimenticati..
È la forza delle donne
mentre stringe un figlio
che non è suo,
e una lacrima scende
piano, senza far rumore
per non turbare…
È la forza delle donne
che fa girare i sentimenti
che sia gioia, pianto, dolore
con la dolcezza del suo cuore
impronta indelebile
Lei e sempre Lei
con la forza del suo AMORE.

Beatrice Zanini

Published in: on marzo 29, 2015 at 07:07  Comments (5)  

Vorrei essere pioggia che disseta

Vorrei avere l’energia
dell’acqua con la forza
che cresce nelle rapide
nei gorghi potenti

Vorrei avere la leggerezza dell’aria
che diventa impetuosa
nei vortici delle trombe e dei cicloni.

Vorrei avere la forza degli oceani
che alzano onde elevate
creano maree per poi
tornare silenziose

Vorrei essere rigogliosa
come isola hawaiana
esotica unirmi ai suoni
alle danze con collane di fiori

Vorrei essere pioggia che disseta
la terra, trasformandomi in grandine
per battere il tempo, poi silenziosa
quietarmi per far risplendere
l’arcobaleno

Maristella Angeli

Published in: on marzo 29, 2015 at 07:05  Comments (12)  

Suona l’Arpadamore

la sento nei muri
si muove in ogni fessura.
ma se mi sposto dal letto alla sedia
e dal divano alla cucina,
mi scivola dentro
accarezzandomi il volto:
preghiera struggente,
sognante all’ascolto.
suona ti prego, Arpadamore,
suona una notte intera!
suona per chi si sente solo!
che possa cantare il poeta:
che canti il divino,
che canti dell’universo intero.

Michela Turchi

Published in: on marzo 29, 2015 at 07:01  Comments (5)