Lode, fai piano!

 .
Lode, fai piano!
Non sbattere le porte –
gloria!
Angolo
del tavolo – e gomito.
Scompiglio – basta!
Cuore – tranquillo!
Gomito e fronte.
Gomito e – testa.
Giovani – amare.
Vecchi – scaldarsi.
E non c’è tempo – d’essere,
né dove cacciarsi.
Anche una tana, ma –
da sola! Gocce
dai rubinetti,
strepito di sedie,
bocche che parlano
con la minestra
in bocca: “Grazie
per i bei versi”.
Dei miei vicini
remoti, nessuno
indovina – che pena
per la mia testa!
Orchestra di vandali!
Fortezza o steppa –
il paradiso è dove
non parlano!
Il bottegaio – soldi.
Il dongiovanni – prede.
A Dio io chiedo
una stanza – qualunque –
un buco – da sola! –
un posto – per me! –
quattro pareti per
il silenzio.
 .
MARINA IVANOVNA CVETAEVA
Published in: on luglio 4, 2015 at 07:00  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2015/07/04/lode-fai-piano/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Grazie Massimo…per M.I.C.

    ggc


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: