Rex, il cane

Mio caro amico Paolo, mi hai adottato, e perciò ti obbedisco con fedeltà.
Dammi il tuo sguardo, la tua parola, il tuo affetto.
Se non ti comprendo, ripetimi il comando senza ira, senza battermi.
Acqua pura e cibo modesto, in ciotole pulite, sono la mia salute.
Vi sia un angolo al riparo dai venti e dalla pioggia e che conosca il sole,
Siamo entrambi creati dallo stesso Dio. Ciò mi basta.
Concedimi qualche volta libertà fra l’erba, ché è la mia medicina.
Affidami solo alle persone che conosci e che stimi.
Non scacciarmi quando diventerò vecchio e malato, e non potrò più esserti d’aiuto.
So che mi vuoi bene, come io te ne ho sempre voluto.
Se non puoi più curarmi, fa in modo che mi addormenti
per sempre . . . dopo l’ultima carezza.

Rex Santangelo

Paolo Santangelo

Published in: on luglio 5, 2015 at 07:38  Comments (3)  

Piazze a Siracusa

Formiche sotto il sole
in un giorno d’estate
formiche nere
su strade sbiancate
quasi silenzi
dal sole baciati
tavoli e ombrelli
sedie spaiate
vuote, assolate.
Decoro di vecchi palazzi
dove il silenzio si espande
su piazze poco affollate
di formiche nere
sotto il sole
in un giorno d’estate.

Salvatore Armando Santoro

Published in: on luglio 5, 2015 at 07:36  Comments (1)  

Sarabanda

ora che non è tempo
delle ventate e delle vesti smosse
né di nastri vermigli tra i capelli
né delle giravolte sul granito
un battito del piede
e dalle intercapedini germoglia
l’abbozzo d’una rosa di calcite

andremo scalzi in cerca d’un addio
soffiato nella silice _un cristallo
dardeggiato dal sole del deserto_
e mi dirai di quella perfezione
così dura e implacabile
che si accanisce addosso
_cadenze ripetute mille volte_
malgrado le catene alle caviglie

nel trino turbinare delle cuspidi
svalvolo fuori passo e fuori verso
condotta nella danza conclusiva
dalle mie stesse braccia

Cristina Bove

Published in: on luglio 5, 2015 at 07:33  Comments (1)  

Leggendo Platone

Slancio è la mancanza
che interesse accende
nell’uomo per l’uomo.

D’amore l’insufficienza
stimola il desiderio
di quel che non si ha.

L’apprendere prevede
legami non solo umani,
non solo intellettuali.

L’Eros è logica volontà
di ricerca dell’Essere,
unione amorosa di anime.

Daniela Procida

Published in: on luglio 5, 2015 at 07:14  Lascia un commento  

Senza dell’aurea Venere

Senza dell’aurea Venere
Che cosa è mai la vita?
Senza di lei finita
Io la vorrei per me.

Finita senza il gaudio,
Ond’ella allieta i cori,
Finita senza i fiori,
Ch’offre la gioventù.
Coglierli donne ed uomini
Ponno, ma se vecchiezza
Sorviene all’uom, tristezza
E duol gli scende al cor.
Del sol fulgente i radii
Più non gli dàn diletto;
A tutti egli è in dispetto
Nella cadente età.
Fanciulli e donne il fuggono,
Nè più gli fanno onore;
Contesta di dolor
Vecchiezza Giove fe’.

MIMNERMO

Published in: on luglio 5, 2015 at 07:04  Comments (3)