Tous les garçons et les filles de mon âge

Tous les garçons et les filles de mon âge
Se promènent dans la rue deux par deux
Tous les garçons et les filles de mon âge
Savent bien ce que c’est qu’être heureux
Et les yeux dans les yeux, et la main dans la main

Ils s’en vont amoureux sans peur du lendemain
Oui mais moi, je vais seule par les rues, l’âme en peine
Oui mais moi, je vais seule, car personne ne m’aime

Mes jours comme mes nuits
Sont en tous points pareils
Sans joies et plein d’ennuis
Personne ne murmure je t’aime à mon oreille

Tous les garçons et les filles de mon âge
Font ensemble des projets d’avenir
Tous les garçons et les filles de mon âge
Savent très bien ce qu’aimer veut dire
Et les yeux dans les yeux, et la main dans la main

Ils s’en vont amoureux sans peur du lendemain
Oui mais moi, je vais seule par les rues l’âme en peine
Oui mais moi, je vais seule, car personne ne m’aime

Mes jours comme mes nuits
Sont en tous points pareils
Sans joies et pleins d’ennuis
Quand donc pour moi brillera le soleil?

Comme les garçons et les filles de mon âge
Connaîtrais-je bientôt ce qu’est l’amour?
Comme les garçons et les filles de mon âge
Je me demande quand viendra le jour

Où les yeux dans ses yeux et la main dans sa main
J’aurai le coeur heureux sans peur du lendemain

Le jour où je n’aurai plus du tout l’âme en peine
Le jour où moi aussi j’aurai quelqu’un qui m’aime.

§

Tutti i ragazzi e le ragazze della mia età
passeggiano in coppia per le strade.
Tutti i ragazzi e le ragazze della mia età
sanno bene cosa voglia dire esser felici,
ed occhi negl’occhi, mano nella mano…

Se ne vanno amoreggiando senza paura del domani.
Mentre io, invece, cammino sola per le strade, l’anima in pena,
costretta ad andarmene sola perché non ho nessuno che mi ami.

Il giorno come la notte,
è sempre tutto uguale,
e sono sempre triste ed annoiata
poiché non ho nessuno che mi sussurri: “Ti amo”.

Tutti i ragazzi e le ragazze della mia età
progettano insieme piani per l’avvenire.
Tutti i ragazzi e le ragazze della mia età
sanno bene cosa voglia dire amare,
ed occhi negl’occhi, mano nella mano…

Se ne vanno amoreggiando senza paura del domani.
Mentre io, invece, cammino sola per le strade, l’anima in pena,
costretta ad andarmene sola perché non ho nessuno che mi ami.

Il giorno come la notte,
è sempre tutto uguale,
e sono sempre triste ed annoiata.
Dunque, quando brillerà per me il sole?

Così come tutti i ragazzi e le ragazze della mia età,
conoscerò presto anch’io l’Amore?
Come tutti i ragazzi e le ragazze della mia età,
mi domando quando arriverà quel giorno….

Quando, i suoi occhi nei miei, e mano nella mano,
avrò anch’io il cuore felice, senza più paura del domani.

Il giorno in cui non avrò più l’anima in pena,
anch’io avrò finalmente qualcuno d’amare.

ROGER SAMYN
 .
Published in: on luglio 9, 2015 at 07:38  Comments (2)  

Noli me tangere

Noli me tangere

Ci sono dolori estremi, inspiegabili.
Ci sono vendette meditate per anni, irrealizzabili.
Ci sono preghiere buttate al vento,
e quale vento mai le raccoglierà.

Io sono un’idea astratta
Alla luce di un sole impetuoso,
la realtà è un telo nero e pesante
sul presente.

E quanti anni, quanti minuti
a pensarci adesso
cadono nel vuoto,
sono come una fila immensa,
una folla straripante di occasioni mancate.

Avrei voluto saper dipingere
Per darti un volto
Ed amarti come immagine di me stesso
Confuso e solitario, disteso
A pensare ad un amore così grande
Che si può solo rubare
Alle braccia di un altro.

Ci sono figli che non ci somigliano molto
Eppure sono il nostro sangue marinato all’amore,
amore giocato per qualche minuto
a crederci importanti
e non soggetti ad altrui giudizio,
vagano per un mondo
che è una stanza chiusa,
senza nemmeno una finestra.

Abbiamo lasciato così, come per caso,
padri e madri per sentirci migliori,
anche di noi stessi fotografati
vestiti di bianco,
tanto vigliacchi da essere innocenti,
e non c’è stata più pace
che non fosse cruenta,
pagata fuori dai nostri occhi assonnati
violentati dal sole d’Agosto,
non mi toccare!

Maria Attanasio

Published in: on luglio 9, 2015 at 07:23  Comments (2)  

L’amore

La luce
che sorge
nel cielo
del cuore

Anileda Xeka

Published in: on luglio 9, 2015 at 07:16  Lascia un commento  

Cuaderna via

Ti aspetto così    lampada sferica;

da questa collina    con la mia metrica.

Ho puntato il cielo    verso la Casa Bianca;

vi entrerò – poi – per    via esoterica.   

 

Giancarlo Giudice

Published in: on luglio 9, 2015 at 07:12  Lascia un commento  

Incanto

Incanto

Colmi di te i miei pensieri

nel giorno che sembra mai finire.

Poi… nella sera il tuo profumo,

i pensieri divengono sospiri

nell’incanto dell’abbraccio.

 

E’ un fiore quel sorriso,

che chiaro sboccia sul tuo viso,

mentre le aride mie labbra

bevono miele di rovo.

 

Alberto Baroni

Published in: on luglio 9, 2015 at 06:53  Comments (4)