Primavera è Donna

Primavera Donna

La nostra cara astrofelia (Franca) Donà ci comunica che è appena tornata da Salò (BS) dove lo scorso 19/3 si è svolta la cerimonia di Premiazione della manifestazione “Primavera è donna”, evento organizzato dall’Associazione Circumnavigarte. Durante la serata la sua poesia “Come le foglie d’autunno” si è classificata (solo) 12^, ma il grande successo è stato un racconto inedito “Il suono del silenzio” che si è classificato al secondo posto nella sezione Racconti. E non è tutto: al suo ritorno Franca ha trovato la comunicazione della vittoria del Premio Speciale del Presidente della Giuria al concorso ” Ponte Vecchio ” di Firenze con un altro racconto: ” Il profumo dell’amore”. Ogni commento è superfluo, tributiamo a Franca il doveroso omaggio per la sua sempre più brillante carriera letteraria!

Il Cantiere

Published in: on marzo 21, 2016 at 18:39  Comments (5)  

Giornata Mondiale della Poesia

Carissimi,
il 21 marzo è la Giornata Mondiale della poesia!
Ho creato un video per onorare quest’importante giornata, presentando così la mia ottava raccolta poetica:

Video:

https://youtu.be/VL2LDJsl1Rs

Autrice: Maristella Angeli

Titolo: Spirali

Casa editrice: Antipodes

Collana – Poesia

Isbn 978-88-96926-93-2

copertina: di Maristella Angeli

pagg. 116

Euro 8,00

Potete leggere le prime dodici pagine.

Per acquisti: http://www.antipodes.it/prodotti/scheda-prodotto.asp?id=110

Oppure direttamente contattando l’autrice: maris50@alice.it

Maristella Angeli

Published in: on marzo 21, 2016 at 18:26  Comments (8)  

Mi sento solo

come un lupo senza branco,
ma io non cerco il branco:
cerco il bambino
che non so carezzare.

Simone Magli

Published in: on marzo 21, 2016 at 07:34  Comments (4)  

Il tuo nome

Il tuo nome è un lungo mistero:
troppe sillabe per una canzone,
troppe domande per una risposta.
Sono legati ad un filo di vita
tutti gli anni che portano a te;
quel filo tenace percorro
seguendo uno stolto destino.
Quando i nodi avrò sciolto paziente
di tutti i tuoi cento segreti
raggiunta sarà la mia meta,
ma voce di dentro sussurra
che all’altro capo tu non ci sarai.

Fabio Sangiorgio

Published in: on marzo 21, 2016 at 07:31  Comments (4)  

Voce di donna

Io nacqui sposa di te soldato.
So che a marce e a guerre
lunghe stagioni ti divelgon da me.

Curva sul focolare aduno bragi,
sopra il tuo letto ho disteso un vessillo –
ma se ti penso all’addiaccio
piove sul mio corpo autunnale
come su un bosco tagliato.

Quando balena il cielo di settembre
e pare un’arma gigantesca sui monti,
salvie rosse mi sbocciano sul cuore:
che tu mi chiami,
che tu mi usi
con la fiducia che dài alle cose,
come acqua che versi sulle mani
o lana che ti avvolgi intorno al petto.

Sono la scarna siepe del tuo orto
che sta muta a fiorire
sotto convogli di zingare stelle.

ANTONIA POZZI

Published in: on marzo 21, 2016 at 07:23  Comments (2)  

All’angolo

Non so cos’è che vedo,

se respiro o forse sono morto,

se tutta, intorno, l’aria è piombo,

odiosa pressa sull’anima indifesa.

 

So solo che si sente il silenzio,

di quelli propri d’una cattedrale

nell’ora che solo l’altar si ostina

a custodire i dolori degli uomini.

 

Mi staccherò da questo cerchio?

 

Se mi vedrete ancora arzillo

o, meglio, sorridere a più non posso

sarà il segno che non ho perso,

che ricomincio dall’alfabeto antico.

 

Aurelio Zucchi

Published in: on marzo 21, 2016 at 07:18  Comments (1)  

Corsa di Lucania

Ondulazioni.
Zolle d’arido
dall’aridità chiedono aiuto
e fiori sfidano la morte
in rorida terra di pietra,
sciolta d’inclinati piani e scoppiate immagini
incombe la paura di un cielo di Lucania
immenso di colli
illuminati di galassie,
tra ululati di rabbia in rabbia
su notturni campi senza luna
la corsa randagia
attraversa la cruna con pensieri furenti
ed urla…
una preghiera d’odio primitivo…
a noi assomiglia la corsa…

Enrico Tartagni

Published in: on marzo 21, 2016 at 07:11  Comments (1)