Eppur si vive

Betulle2

Eppur si vive
Nonostante
Anche se
Sebbene
Sono quelle nuvole
D’elefante o da putto
É l’arancio rosso
Di carezze al tramonto
Sono risate linde nel gioco
Quella mossa di ballo sinuosa
Le pallide tee che s’ aprono
La luce negli occhi d’amico
La curiosa smorfia di chi sogna
Le mani dolci di chi ti ama
Il ricciolo scappato dal chador
Di te piccola che mi giri attorno
Il mare dall’alto che ti chiama
Il bosco di betulle che afferra il cielo
Tu che scrivi e componi
Versi  sublimi e mi innamoro

Tinti Baldini

Published in: on aprile 3, 2016 at 07:08  Comments (8)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/04/03/eppur-si-vive/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. Ho bevuto con golosotà il tuo nettare poeticoe ho soddisfatto l’animo che cercava bellezza.
    De Simone

    • Grazie Giovanni grazie
      Tinti

  2. Piacevoli…emozioni
    che innamorano,come la tua Bella.
    quando si è ..innamorati la vita è …migliore
    Brava e …ancora
    Ciao Cara
    Il Passero

  3. Cara Tinti, quanta dolcezza ci metti nei versi sublimi che solo i bambini sanno scrivere: “Il ricciolo scappato dal chador”
    Ciao, Una bella serata!
    Giuseppe

    • Grazie sempre amici
      Tinti

  4. meravigliosa poesia Tinti! ciao Rosy

  5. Stupenda!
    Chapeau, cara Tinti.
    Un abbraccio

    Maristella

  6. Bellissima!!!
    Grazie, Tinti.
    Un abbraccio

    Graziella


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: