Chi scrive la storia

Ho steso lenzuola
tra papaveri e spighe dorate
per scriverci sopra la Storia.

Ho scelto con cura la penna per scrivere
le parole pesanti da usare
con inchiostro macchiato di sangue
mentre la terra sussurra silenzi.

Si vergogna la terra la Storia da dire,
anche il fosso accentua la ruga,
anche il vento piega le spighe.

Non c’è zolla che non ricorda
il rumore del ferro e del sangue
dove è passata la Storia.

Ma a noi ci hanno detto
di grandi guerrieri,
di condottieri a cavallo
di eserciti pronti a vender caro l’onore.

Ci hanno detto come fosse giusto
morire ammazzato
per gli interessi d’un capo,
perché non siamo noi
a fare la Storia.

Questa è esclusiva dei capi e di Dio.

Lorenzo Poggi

Published in: on aprile 14, 2016 at 07:39  Comments (3)  

Il mio petto

Il mio petto è l’onda che si disfa
Sulle bianche scogliere del tuo petto

Il tuo corpo è la roccia a cui mi tengo
Aggrappata per non affogare

Le tue mani sono colombe
Ali mi sfiorano la schiena

Le tue carezze sono di caldo velluto
Accendono il fuoco segreto dell’anima

azzurrabianca

Published in: on aprile 14, 2016 at 07:38  Comments (2)  

I limoni del mattino

Notte sono io

quando permetto a te

di infilare il pigiama,

scivolare nel mio letto,

accomodarti tra i pensieri

e una mano spaventosa una ad una

spegne le luci, raccatta le stelle, zittisce

le insegne, i lampioni, e

c’è inverno e c’è sete

e sulla lingua brilla il sapore dei limoni

spremuti al mattino

 

Lady Rose

Published in: on aprile 14, 2016 at 07:29  Comments (5)  

Kalashnikov

Kalashnikov

Zingari…
All’attacco!

Bum, bum, bum, bum, bum
Quattrini, quattrini, ehi, ja
Bum, bum, bum, bum, bum
Quando non ci sono quattrini, ehi, ja
Dio, Dio, Dio,
Dio, devo andare a cercare in città?
Un grosso Kalashnikov!
Kalashnikov!
Kalashnikov!
Kalashnikov, Kalashnikov!
Eeeeeeh…

Bum, bum, bum, bum, bum

Dalakovac, Markovac, Mala Krsna, Lajkovac,
Belle ragazze, su forza, hopaaaaa

Bum, bum, bum, bum, bum
Lui è pazzo quando tira la roba?
Lui è pazzo quando tira la roba? Quando non ne ha voglia?

Campanelli, campanelli, ragazzi, pistole
Belle ragazze, su forza, hopaaaaa

Bum, bum….

Zoki, Zorice, ragazzi, caramelline
Belle ragazze, su forza, hopaaaaa

Bum, bum…

Dalakovac, Markovac, Mala Krsna, Lajkovac,
Belle ragazze, su forza, hopaaaaa

Bum, bum….

Zoki, Zorice, ragazzi, caramelline
Belle ragazze, su forza, hopaaaaa
Bum, bum….

Zingari ! Fermi !

GORAN BREGOVIĆ

Published in: on aprile 14, 2016 at 06:58  Lascia un commento  

Argine maestro

Argine maestro

Argine maestro

tu che da sempre ascolti

il mormorio del fiume

che ha in sè l’eterno

e nel mare da sempre lo guidi,

dimmi che dice

quando dal ciel ritorna,

‘sì ch’io che il mare già vedo,

possa ancora sperare.

 

Alberto Baroni

Published in: on aprile 14, 2016 at 06:54  Comments (3)