Poesia silente

Non ha più voce, la mia poesia.
Eppure, mi sorride il mondo,
mi allieta l’amore,
ma stanca lei si sente.
Parole trite, usuali teme,
immagini banali, più volte sfruttate,
la natura tutta sembra annoiarla,
sembra nulla abbia più da dirle.

Allora, un po’ di silenzio le impongo.
Tacitamente per mano la prendo,
sussurrandole “Riposa, riposa,
non avere fretta, fai silenzio, medita,
tornerà il tuo momento
già da domani, forse,
con la vita di sempre, con parole usuali”.

Ma con un nuovo modo di pronunciarle.

Sandra Greggio

Published in: on aprile 19, 2016 at 07:14  Comments (6)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/04/19/poesia-silente/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. hai espresso i miei stessi timori, a volte la poesia ha lunghi intervalli di silenzio che te la fanno sembrare esaurita; poi basta una piccola scintilla e risorge….spero anch’io. Brava!
    Viviana

    • Te lo auguro di cuore, Viviana!
      Grazie
      Sandra

  2. Hai raccontato qualcosa che provo anche io e lo hai fatto divinamente!
    Tinti

    • Grazie Tinti, mi manca tanto la poesia, spero ritorni.
      Sandra

  3. Eh sì, cara Sandra, sta tutto nel cambiare lo sguardo e son sicuro che presto riuscirai a farlo😉

    • Grazie Simone.
      Sandra


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: