Il rientro del carretto

Carretto

Dietro al mulo malconcio e claudicante
nel grigiore del sol che va calando,
il vecchio carro sporco e cigolante
a fatica procede tentennando.
Redini abbandonate dal bracciante
che perso nei ricordi sta sognando.
Per anni han fatto questa strada
e il mulo sa dove trovar la biada.

L’odore che li avvolge non aggrada
per causa del lavoro logorante,
fermato solo per mangiar la piada
e bere vino bianco rinfrescante.
Puro mattino pieno di rugiada
poi solamente caldo soffocante.
Lesta sul mulo la frusta s’abbatte
quant’erba trasportata per far latte.
Il dondolar del carro par cullare
l’agognato ritorno al focolare.

Alberto Baroni

Published in: on aprile 23, 2016 at 07:02  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/04/23/il-rientro-del-carretto/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Canzone di altri tempi delicatamente descrittiva
    Tinti

  2. L’agognato ritorno al casolare.Bellissima questa chiusa.

  3. Sempre bello ascoltarti leggendo le tue che, con la tua stupenda arte del poetare riesci a condurci in ogni tempo del vivere umano, con delicato tenderci la mano. Complimenti. Un caro saluto e auguri di ogni bene. Giampietro

  4. Grazie a voi tutti che avete ancora la pazienza di commentare le mie poesie! Non è un bel momento per me, che condiziona alquanto la mia presenza in cantiere, per la quale mi scuso.
    Alberto B.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: