La favola bella

Ho speso nei raggi di sole
gli ultimi spiccioli
d’una vita sbadata
dietro finestre borghesi.

Ho pieni gli occhi di festoni
ingialliti di promesse mancate
di utopie bruciate.

Non ci sono più bandiere
da sventolare in faccia alla vita
ma stracci neri odorosi di grotta
e vecchie clave dai petti villosi.

è fallita la favola bella
d’un progresso infinito
solo nude fandonie
corrono in strada.

Lorenzo Poggi

Published in: on aprile 23, 2016 at 07:44  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/04/23/la-favola-bella/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Sei il manifesto per la ribellione alla banalità. M’è sempre piaciuto pensare che dentro di te tu sia proprio come le tue poesie.
    Veramente forte questa tua e … vera.
    Sandro

  2. Belle metafore per noi che avevamo creduto in una società migliore.Bravo!
    Viviana

    • Si concordo appieno con i precedenti commenti! È quella vita sbadata tra formalismi borghesi che mi ha colpito! Ciao
      Tinti

  3. Poesia amara, piuttosto realistica. La vita colleziona delusioni. Le immagini sono molto belle.

    Giuseppe


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: