Si sapeva

E così Luca ora è rimasto a piedi:

tutto è avvenuto come previsto.

Una bufala, di menzogne un misto

che pur se sei gufo capisci e vedi.

 

Sul Jobs Act sinistra perché ti siedi?

Perché, muta, non ti ribelli al tristo

patto, che umilia il povero cristo?

Perché il redde rationem non chiedi?

 

Or che gli incentivi sono finiti,

eccolo il vero volto del padrone:

gli occupati sono diminuiti

 

dato che per lui non sono persone.

Eliminati i diritti acquisiti,

ritorna la disoccupazione.

 

Umberto Marinello

Published in: on aprile 30, 2016 at 07:16  Comments (5)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/04/30/si-sapeva/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Un quadro, bellissimo, atuale dipinto con i colori della poesia.
    De Simone

    • Grande! Vorrei avere la tua capacita di raccontare!
      Tinti

  2. Grande! Vorrei avere la tua capacita di raccontare!
    Tinti

  3. Condivido in pieno le considerazioni espresse in questo bel sonetto moderno, moderno per la descrizione drammatica ed ironica allo stesso tempo di una piaga che ferisce la società di oggi.
    Bravo Umberto!
    Apprezzata!
    Alberto B.

  4. Poesia che tocca temi sociali profondi semplice e incisiva! Piera


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: