Poesia

Ogni poesia è una creatura,
te la tieni tra le braccia e la coccoli.
L’accarezzi dolcemente
e la affidi al grembo materno,
ora del mare ora della luna e delle stelle.
E’ ininterrotto il dialogo con lei,
tua sincera confidente.

“Non temere- ti dice- nei momenti bui,
ci sono io,
luce che rischiara l’oscurità
e ti indica la retta via”.

Sarà lei che ti guiderà la mano per scrivere
quando la tua sarà debole e tremante,
ma ancora in grado di dire grazie con un fiore.

Sandra Greggio

Published in: on maggio 9, 2016 at 07:13  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/05/09/poesia-17/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Bellssima la chiusa.
    Sandro


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: