Tra graffi e coccole

La libidine nell’aria. Tesa. Corda imperfetta al
suono del tuo odore. Delirai. Faccia nell’erba
e il fiato in ogni dove. Colpita e scolpita.
Deformata. Rattrappita ad ogni tuo volere.
Mi guardavi. Cercavi quel volto sottratto al mio viso.
…e perché mostrarti i miei occhi? Mettermi
a nudo. Io sfuggo i tagli. Sfregi dell’inverno.

Lady Rose

Published in: on maggio 25, 2016 at 07:18  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/05/25/tra-graffi-e-coccole/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Ho udito la voce dei tuoi versie mi è molto piaciuta.
    De Simone

    • Anche per molto gradita!
      Tinti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: