Finestre

Occhi di case,
aperti a questa vita,
allegri, vispi o immensamente, tristi
meditan sulla grande dipartita
Tua, che li apristi.

L’ Inferno, il “Fiore”,
la Storia, la Natura
che in Italian Volgare descrivesti
dal Latino, dicono: “a te conviene
d’ essere morto”.

“D’ essere morto
allor, prima che queste
menti allegre, moderne, spensierate
facessero fuggire Inverno a Estate
contro natura . . .”

Innaturale
è il mondo ch’ é rimasto
a Tua memoria, vano, ormai per noi,
o Dante eterno, senza assomigliarTi,
noi del . . . domani.

Paolo Santangelo

Published in: on maggio 28, 2016 at 07:35  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/05/28/finestre/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Molto bello questo omaggio al nostro più grande poeta in assoluto; Bella tutta!
    Complimenti!
    Alberto B.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: