Sana utopia

Vorrei che nelle bocche dei colori
ci fossero parole ad insegnar umanità
che il rosso non fosse solo sangue
che il blu non fosse solo freddo
che il giallo non fosse solo fuoco che scotta.
Vorrei che dalle mani dei potenti
non sgorgasse solo ruberia
e dalle loro espressioni adulazioni
a far migrare dignità d’una forza
costruita mattone per mattone.
Eppur nel “vorrei” non esiste
sinfonia ad abbattere egoismi
cruciali e incantevolmente oscuri:
osservo ascoltando che il verde
del vicino è giorno per giorno
sempre più avaro di fiori,
profumi e bellezze da donare
senza attesa di cambio o baratto.
È solo un sogno
questo semplice e generoso gesto
che potrebbe cambiare
il nostro piccolo mondo antico?

Glò

Published in: on giugno 1, 2016 at 07:26  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/01/sana-utopia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Una speranza che è mirabilmente espressa in questi versi, quella di superare tutte le brutalità e gli egoismi di questo mondo d’oggi!
    Molto bella Glò!
    Alberto B.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: