Orme sfuggenti

Quest’orma che lascio,
pensante,
quest’orma che l’onda cancella,
fuggente,
quest’orma solo lascia una traccia,
un pensiero
che ormai sa di nulla,
di niente.

Scorre,
scorre il dialogo,
udibile solo dai sordi
che la bocca osservano quieti
che si muove e lancia messaggi
che coi gesti qualcuno trasmette.

Quella traccia sull’irta scogliera
scalderà il sole d’agosto
e il vapore che al cielo sublima
porterà quel messaggio incompiuto
come fosse un’ardente preghiera
che non scioglie ne dubbi o sconforto
e che lascia il pensiero com’era:
una traccia,
che l’onda stasera
non cancella e la lascia al vicino,
che ci legge i segreti del cuore,
ed invia messaggi incompiuti
per coloro che vengono dopo
e che forse conservano in cuore
una voglia infinita di pace
e per sempre odieranno la guerra.

Salvatore Armando Santoro

Published in: on giugno 3, 2016 at 07:38  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/03/orme-sfuggenti/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: