Va, pensiero

Va, pensiero, sull’ali dorate;

Va, ti posa sui clivi, sui colli,
Ove olezzano libere e molli
L’aure dolci del suolo natal!

Del Giordano le rive saluta,

Di Sïonne le torri atterrate…
Oh mia patria sì bella e perduta!
Oh membranza sì cara e fatal!

Arpa d’or dei fatidici vati,

Perché muta dal salice pendi?
Le memorie nel petto raccendi,
Ci favella del tempo che fu!

O simile di Solima ai fati

Traggi un suono di crudo lamento,
O t’ispiri il Signore un concento
Che ne infonda al patire virtù!

TEMISTOCLE SOLERA        (musica di Giuseppe Verdi)

Published in: on giugno 9, 2016 at 07:33  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/09/va-pensiero-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Grazie!!!

    Graziella

  2. Mai in posto più appropriato poteva essere cantato e suonato questo bellissimo canto pieno di amor patrio; ma quei signori quell’amore se lo sono dimenticato.
    Mi hai fatto venire i brividi e le lacrime sono scese copiose.
    Alberto B.
    Grazie Max.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: