Memoria fondente

C’è una strada in questa città
dove il sipario è sceso già da tempo.
Impera il grigio d’un drappo
di ferro a tratti regolari,
senza tono, senza voce.
Oltre a questo murales ingrigito
c’è dell’altro: il chiasso
di un vuoto perso nelle memorie
di grandi vite cessate,
anime di teatro, oggi riflesse
in ombre di balli superficiali
di sonnolenza, senza sogni,
di vivere senza vita.
Chiedo aiuto ad un film,
dentro la sua dolcezza
… … …
il fondente si veste di amaro
dentro questo mondo
di ferro freddo inanimato.
Il cuore del gusto, però,
lo vado a cercare.

Glò

Published in: on giugno 11, 2016 at 07:35  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/11/memoria-fondente/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: