Spirali e vertigini

Dove ti addentri quando sulle
isole cospargi quell’ ombra
che si denuda e riveste di
bava e macchie e lacci. Misera
me che non tollero catene! Voglio
tirare al molo la tua barca.
Ondeggiare verso il faro. Essere
del legno la sola impalcatura! Stringiti
tra i remi. Ridammi me creatura!

Lady Rose

Annunci
Published in: on giugno 12, 2016 at 07:36  Comments (3)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/12/spirali-e-vertigini/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Molto brava, complimenti
    Simone

  2. Abbastanza ermetica nelle metafore, ma bella costruzione!
    Alberto B.

  3. Ciao Lady Rose, brava poetessa, sai creare immagini molto belle, riesci ad entrare con tutta te stessa dentro la poesia. Complimenti sempre!

    Giuseppe


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: