Credevo…credevamo

Che quel senso ritrovato
Diventati grandi
Quel ravanello piccante
Nella gola
Di voglia di sapere
Ci avesse fatto trovar la strada
Quella del giusto fine e
Della pace dell’anima

Ora che gli anni cavalcano le spalle
Non scorgiamo
Tra i giunchi e la fanghiglia
Neanche un vicoletto

Tinti Baldini

Published in: on giugno 18, 2016 at 07:43  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/18/credevo-credevamo/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. La magia di ciò che è passato, ma che nel cuore rimane, vivo e immenso, nel sapore e nel ricordo…Grazie Tinti per i tuoi versi bellissimi. Un abbraccio Franca astrofelia

  2. Un vivere il testo in un viaggio a ritroso individuando l’azione che è la rivelazione dello stato attuale tramite la poesia che è il vero, unico tema della poesia.
    De Simone

  3. Interessante questa tua bella.
    Mi piace rimarcare un verso”ora che gli anni cavalcano le spalle ”
    Cambiamo punto di vista.
    Il Passero

    • Grazie cari amici
      Tinti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: