Tu fosti per me

Aspettavo un solo cenno.
-Prona schiava delle tue stanze vuote-
Tu fosti per me l’acqua scabrosa e la
rivolta di un demonio infame e insieme bianco
sopra la purezza dei bambini che si accostano all’altare.
Non avevi nulla tra le dita eppure portavi con te
il più bello dei rosari a cui affidavo e ponevo ingorda
la potente eutanasia della mia grazia.

Lady Rose

Published in: on giugno 22, 2016 at 07:31  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/06/22/tu-fosti-per-me/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Belle immagini. Passionali e potenti.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: