Merenda sinoira

Nella rustica osteria, una ombrosa pergola
fa da tetto a una famiglia,
che si appresta al merendare.
Sotto il sole rovente, è un piacere sedere
nell’ombra di foglie con uva,
un ragazzo saltella una corda,
mentre il padre annoiato,
si gusta un bicchiere.
D’improvviso appaiono mosche,
accompagnano un cane randagio,
si lamenta la madre,
mentre il ragazzo rincorre
le mosche ridendo.
Tutto è pronto sul tavolo,
la frittata contornata dal verde,
dei panini imbottiti al salame,
un fiasco di vino,
un cocomero in bella mostra
attende un taglio deciso.
Altra gente compare,
suonando chitarra e armonica,
improvvisano rime giocose,
danzano sul largo terrazzo,
brindano a questo incontrare.
Si intrecciano voci e risate,
in un mondo che pareva scomparso.
Non è vero ch’è tutto finito,
si può ancora trovare amicizia.

Marcello Plavier

Published in: on settembre 1, 2016 at 07:49  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/09/01/merenda-sinoira/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Un quadro pieno di colori e di allegria…cose da tempi antichi di un mondo che fu!
    Bella!
    Alberto B.

    • Piacevolmente bella marce’
      Tinti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: