L’ultimo mattino di maggio

L’ultimo mattino di maggio
spande profumo di acacia
nel cielo

tagliato dalle rondini

la giovane luce
entrata dalla finestra
si spande nella stanza
e sul letto vuoto

Giovanni De Simone

Published in: on settembre 2, 2016 at 07:24  Comments (6)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/09/02/lultimo-mattino-di-maggio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Bella ,nel delicato percepire, ovattato da un melanconico sentimento
    che cattura.
    ciao caro Giovanni.
    Il Passero

    • Ciao carissimo amico..

    • Ciao carissimo amico “Il Passero”

  2. Bellissimi caro De Simone i versi uniti da enjambement :

    Il cielo
    tagliato dalle rondini

    Anche soltanto questi due versi meriterebbero il mio apprezzamento; ma come non considerare il tutto, che apre una finestra sull’inizio di una nuova primavera e quasi di una nuova vita.
    Alberto B.

    • Mi associo ad alberto ; si e’ una rinascita
      Tinti

      • Ringrazio entrambi dall’imo del cuore.
        De Simone


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: