Il vento

lago

Il vento soffia piano sul lago che,
nuotando verso riva,
stende le sue acque e
si lascia carezzare.
Un pescatore insidia il silenzio con
la sua lenza piombata.
Ma la natura mi rapisce e
vengo accolto nei luoghi del tempo
a suonare le corde della mia libertà.

Simone Magli

Published in: on settembre 8, 2016 at 06:58  Comments (6)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/09/08/il-vento-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Versi che rapiscono
    Tinti

  2. Che bella l’ultima strofa!
    Sandro

  3. Trasmette pace, bella
    @.

  4. Una bellissima poesia e una perla di chiusa.
    De Simone

  5. Grazie a tutti, quasi ogni volta che vado a questo lago vengo rapito e divento strumento per la poesia, mi fa piacere che abbiate apprezzato.
    Simone

  6. Pur essendo poesia pura occidentale, questo amore per la natura e questa delicatezza, nonchè questo profonda osservazione della stessa, la avvicina moltissimo alla poesia Orientale.
    Da buon Haijin, sono rimasto rapito.
    Alberto B.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: