Per gioco chissà

Dopo l’abbandono,
non sarò mai un asceta.

Rinuncerò da questo istante
di fare parte del mondo,
dove gente si muove
in maniera cortese,
lo giuro.

Ecco, in frantumi
il vaso dei ricordi,
in mille ed un pezzo,
spremendo la mia ultima
lacrima, non sarò
più persona civile.

Per questa occasione,
farò il voto di
essere indegno,
di avvinazzarmi e di
fallire del tutto.
Questo è il
mio giuramento.

Marcello Plavier

Published in: on settembre 14, 2016 at 07:44  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/09/14/per-gioco-chissa-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Grande e sincero fino alla fine il nostro marce’
    tinti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: