Quando si dice sentirsi

Talvolta il cuore non pulsa
invero pare sonare
ed io mi lascio usare
come strumento musicale.

Esso è diga senz’argini
d’emozioni compresse
convogliate fuori
per piovermi addosso.

E sono pioggia efflussa dal petto,
schizzo divengo che fiotta,
cromatico soggetto
che agisce animato,
pur modesto respiro
in quello del mondo.

Com’acqua in rivoli
purgo noiose calure
e sono doccia rovescia
su vergine cute,
fiera vorace e mai sazia
d’illimitato mutare.

E m’evolvo immanente
vasca accogliente d’effluvi
da un tronco rosato esalati
di sandalo indiano reciso.

E distanti i pantani mentali
m’inonda di rosa l’essenza,
dissolve lontano i miasmi
del mio insistente scadere.

Ed il cuore risuona… di me.

Daniela Procida

Published in: on settembre 18, 2016 at 06:50  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/09/18/quando-si-dice-sentirsi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: