Il ricordo

Io so che verrà
quel vento di promesse mancate
a bussare al mio spesso portone,
porterà il richiamo del gufo
e un agitare di fitta foresta,
battendo forte sui vetri
il suo crudele martello d’autunno.
Sarà una notte di echi e sospiri,
di cigolìi e latrati lontani
che raggiungerà improvvisa
il mio secco giaciglio,
posandomi fredda la mano
su questi increduli occhi.
E nel silenzio di questa stanza oscura
giungerà dolce come una luce,
lento a trafiggermi il cuore
quel ricordo di un’altra vita,
così bella da sembrare vera.

Fabio Sangiorgio

Published in: on ottobre 2, 2016 at 07:12  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/02/il-ricordo-4/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Magia delle parole, c’è dolcezza in un trapasso di anime e sembra quansi una gran bella cosa.
    Bellissima!

  2. Sandro


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: