Mare 2016

Mi penetra la serenità

solo a guardarti

il resto svanisce, e

noi l’assolo

tra il tuo luccicore e

Il tuo sinfonico moto.

sospesa

come i volatili

che ti sovrastano

lontana dalla realtà.

Così mi perdo in te

come sabbia

fra le dita mia

a fermare il tempo

lo sguardo

su quella retta

al confine del mondo

sul senso di vivere.

 

Rosy Giglio

Annunci
Published in: on ottobre 6, 2016 at 07:32  Comments (7)  

L’oratorio

L’oratorio ha salvato molte vite:
calciando preghiere nel cortile
i ragazzi del quartiere
hanno pianto una vittoria,
l’onestà.

Simone Magli

Published in: on ottobre 6, 2016 at 07:19  Comments (4)  

Amarsi

Mi cucio addosso
ritagli di ricordi
variopinti,
non v’è sarto migliore
di un cuore
che rattoppa briose
le immagini,
vestire solo multicolor
e sfilare
per il gusto di piacere
a se stessi.

Beatrice Zanini

Published in: on ottobre 6, 2016 at 07:07  Comments (1)  

Lungo il fiume

Il respiro si sente  del fiume.
Gioiosi son gli alberi
e le erbe festanti.
Di ansa in ansa
svanisce l’ansia
e il velo dei ricordi
oscilla alla nitida brezza.
Torna il profumo
delle acque sussurranti
e il volo delle libellule
ronzanti fluttua intorno
ai salici remissivi
ai rovi cocciuti
alle canne loquaci.
Il ricordo si incunea
in una stretta ansa
e il fiume si strozza
come vita che finisce.
Ma poi, miracolo!, riappare
e prosegue il suo viaggio
verso il mare amato
da sempre desiderato.

Nino Silenzi

Published in: on ottobre 6, 2016 at 07:05  Comments (2)  

Vierge moderne

Io non sono una donna. Sono una cosa neutra.
Sono un bimbo, un paggio e una decisione ardita,
sono un raggio ridente di sole scarlatto…
Io sono una rete per tutti i pesci voraci,
sono un calice a onore di tutte le donne,
sono un passo verso il caso e la rovina,
sono un salto nella libertà e nel sé…
Io sono il sussurro del sangue nell’orecchio dell’uomo,
sono una febbre dell’anima, della carne voglia e rifiuto,
sono una targa d’ingresso a nuovi paradisi.
Io sono una fiamma, che cerca vivace,
sono un’acqua, fonda, ma audace fino al ginocchio,
sono fuoco e acqua in rapporto leale, e senza condizioni.

EDITH SÖDERGRAN

Published in: on ottobre 6, 2016 at 06:57  Lascia un commento