Mare 2016

Mi penetra la serenità

solo a guardarti

il resto svanisce, e

noi l’assolo

tra il tuo luccicore e

Il tuo sinfonico moto.

sospesa

come i volatili

che ti sovrastano

lontana dalla realtà.

Così mi perdo in te

come sabbia

fra le dita mia

a fermare il tempo

lo sguardo

su quella retta

al confine del mondo

sul senso di vivere.

 

Rosy Giglio

Published in: on ottobre 6, 2016 at 07:32  Comments (7)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/06/mare-2016/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Ma che bella! E anche vera, almeno per me che provo le stesse cose.
    Sandro

  2. Bellissima! Grandi emozioni.

    Graziella

  3. Vi ringrazio dei bei commenti. ciao Rosy

  4. Bella, sentita, piacevole
    Brava
    Ciao Il Passero

  5. Splendida !!!

  6. grazie, siete cari. Rosy

  7. Molto bella!
    Mi ha emozionato davvero.
    Un caro saluto

    Maristella


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: