Il sale della terra – Wenders Salgado

Piazza Maggiore, lo spettacolo sanguina

da un capo all’altro del mondo.

Tu, Salgado ci racconti, con la luce, il nero del mondo

il non finire mai del dolore. Non finire. Mai.

Notte, notte sempre.

 

Distogliere gli occhi, alzarsi, correre via.

 

Anche tu, Salgado, l’hai fatto.

Hai messo le mani nella terra

cresciuto una foresta dal deserto.

Dato vita alla vita e bellezza alla bellezza.

Ci racconti, ora, la luce con la luce

un nuovo mattino, di fiato largo.

 

Rosalba Casetti

Published in: on ottobre 13, 2016 at 07:16  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/13/il-sale-della-terra-wenders-salgado/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Molto piaciuta e condivisa
    Tinti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: