Le cose che non sai

Non c’è poesia né musica, la meglio scritta mai
che possa ripagarmi di una carezza tua
dell’ode al seno verso le undici
che fai
quando stravolta casa e giornata
lasci un po’, che tutto sia domani o quell’altro.
No, non c’è
non c’è parola santa che valga un dito tuo
nell’atto di scostarmi i capelli, e dire
– ciao, non ti preoccupare per me
ho vissuto già
il giallo d’Indonesia e le povere virtù
le stelle a precipizio tra gli inguini
e il Mistral.
Non c’è dialetto al mondo che per la bocca tua
diventi una tovaglia di Fiandra
un lupo, un Dio.
E a nulla vale tutto ‘sto scrivere di te
senza desiderarti qui almeno per un po’
senza voler sparire nella vagina tua
riemergere più pesce che uomo
e fare Olè!
che bello è stato viverti, ma forse già lo sai.

Massimo Botturi

Published in: on ottobre 15, 2016 at 07:30  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/15/le-cose-che-non-sai/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Che incantevole poesia alla amata ricca viva sensuale
    Grazie Massimo
    Tinti

  2. stupenda!
    @.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: