La parola si agita a…

.

sulla scena dello spazio chiuso

l’attore ha la mia faccia

ma non recita

le labbra chiuse

dischiudono un motivo arrugginito

che si alza nel silenzio

come un’architettura di suoni

echi di gomma

rimbalzano sulla pietra dell’anima

in guardare senza tempo

sospeso

tra l’indifferenza e la negazione

a poco a poco

il pensiero si sfoglia in sospiri

e la parola

si agita su e giù

a sciogliere

il fiume del linguaggio

ma tu

hai le orecchie turate

.

Giovanni De Simone

Published in: on ottobre 18, 2016 at 07:36  Comments (7)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/18/la-parola-si-agita-a/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. ci sono dei passaggi bellissimi, molto particolare. Rosy

    • Grazie del tuo commento.

  2. Una pellicola. come in un film
    questa tua bella e originale
    Poi nel finale vedere… La Verità.
    Mi piace… Assai.
    Ciao caro Giovanni

    Il Passero

    • Grazie del tuo gradito commento, caro amico poeta.
      De Simone

  3. Stupenda! Grande Poesia.
    Grazie, Giovanni!

    Graziella

    • Grazie carissima. Un caro saluto.

    • Davvero Giovanni; hai superato te stesso con questa splendida lirica
      Grazie
      Tinti


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: