Il cielo della poesia

.
Il cielo della poesia non si arresta,*
non lo ferma una lacrima sulla pelle
quando la notte s’annoda in incubi 
che con forza cerca d’assopir la mente.
E’ una sensibilità diversa
a far sorgere ogni giorno il sole
e ch’ apre l’animo all’amore
come bocciolo nuovo a primavera.
Il cielo della poesia non si arresta
se la peccaminosa ingenuità
del dubbio va a divenire follia
e pervade i minuti d’ogni mio dì,
e io corro incontro alla magia 
fatta d’emozioni e palpiti del cuore
che, scalpitando, l’inchiostro riversa
come cascata impetuosa sulla carta…
.
Patrizia Mezzogori
 .
* da un verso di Alda Merini
Published in: on ottobre 23, 2016 at 07:33  Comments (4)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/23/il-cielo-della-poesia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Audace e bella trasposizione della fragilità che contraddistingue tutti noi che scriviamo. E’ tutto vero infatti e lo condivido in pieno.
    Grazie Patrizia.
    Sandro

  2. condivido intensamente questa “cascata impetuosa” che riversa poesia… bella ispirazione, ciao
    @.

    • Condivisa tutta ed amata
      Tinti

  3. Molto molto bella! Non ricordo la poesia della Merini che te l’ha ispirata,
    ma tutta vibra di un sentimento che mi ha lasciato emozionato!
    Quindi complimenti!
    Alberto B.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: