L’insonne

Nella sera che pretende
temo l’oscurità del non capire
non chiedo niente
smantellati gli accessi al dominio
scelgo la via che non esiste al signore
una lama bianca dentro al cuore
esplorazione
del silenzio
che disegno intorno a me
un tratto di colore…non lo è …
bianco e nero … o nero
densità in camere oscure
dùna camera oscura
del dolore ne trafiggo l’hombre
starei qui dentro più che posso
a guardarti
finintantoche tu non sarai sovraesposta
su tenera penombra
merito un segno di disprezzo
le assenze e i non ritorni
e le ferite
fatalismi appiccicati all’album dei fumetti
un catalogo d’immagini in precornici
d’attaccare a chiodi di sostegno
o a dei pensieri
larve senza sangue
secche
sentinelle ai muri senza accessi
dominio dellavèr perso un tempo
non richiesto
solo perchè
solo perchè mai domandai di aver ricordi
e tu non ci sei
non ci sei mai
transfert dell’insonnia

Enrico Tartagni

Published in: on ottobre 31, 2016 at 07:32  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/10/31/linsonne/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: