Stagioni

Siamo al solito ritornello,
quello che parla di giorni e di ore,
di minuti alti come grattacieli
e di stagioni che si alternano imperterrite.

Il tempo mi scola addosso
come un cucchiaio di miele,
quel filo dorato
che non vuole finire
è la mia vita che passa.

Quegli anni che, ragazzino,
s’alzavano lontani all’orizzonte
quali irraggiungibili cime,
sono volati come ali di gabbiano
nella tempesta del vento.

Ed io, con qualche affanno,
ancora a correre sui prati
con i calzoni corti.

Lorenzo Poggi

Published in: on novembre 7, 2016 at 07:44  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/11/07/stagioni/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Lo scorrere del tempo, tema dorato per i poeti che spesso cercano di descriverlo con parole più o meno riuscite, questa tua poesia è fra quelle riuscite bene, coinvolgente e immaginifica!
    Alberto B.

  2. Quando le poesie sono scritte col cuore ti rimangono dentro, come questa tua. molto dolce. Rosy


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: