Buongiorno

il vento scompiglia nuvole bigie
forate dai primi raggi di luce
— freddi e malinconici –
e saluta il mattino
nelle solitarie strade
le foglie danzano
in una magica ossessione di libertà
dietro vetro appannati
il silenzio nasconde nella pigrizia
la vocazione del giorno
dove il cielo si inarca
il fantasma del sole
s’avanza stancamente
sbadigliando il suo buongiorno

Giovanni De Simone

Published in: on novembre 18, 2016 at 07:00  Comments (7)  

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2016/11/18/buongiorno-4/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Ma che bella! E quanto mi piace quella “pigrizia” tipica dell’autunno.
    Bellissima atmosfera!
    Sandro

    • Grazie Sandro.

    • Si mi ritrovo in quella bruma dentro
      Grazie
      Tinti

  2. Questa è arte! L’arte di fermare in pochi versi un attimo che immediatamente si forma nella sua luce e nei suoi chiaroscuri nella mente del lettore, fino a dargli persino l’immagine di quelle strade, ancor prive di passanti, negli attimi di un alba autunnale.
    Molto bella!
    Alberto B.

  3. Piacevole sentire e vedere di un momento particolare dell’inizio del giorno di uno “sbadigliante” novembre che cattura. Molto Bella
    Ciao Caro
    Il Passero

  4. Condivido il commento di Alberto.
    Complimenti, Giovanni!

    Graziella

  5. Stupenda!
    Un caro saluto

    Maristella


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: